Antonio Bonafede Ciaomama's

ANTONIO BONAFEDE

ANTONIO BONAFEDE nasce a Marsala (Sicilia) e all’eta’ di 10 anni sale per la prima volta su un palco di una piazza in Sicilia e si esibisce come cantante. Da quel momento partecipa a innumerevoli concorsi vocali, classificandosi sempre nei primi tre posti. Alla stessa eta’ inizia a studiare e successivamente a suonare la batteria, che poi diventera’ il suo strumento principale insieme alle corde vocali.

All’eta’ di 16 anni circa forma il primo gruppo musicale, per l’esattezza un quartetto di cui diventa subito il leader, cantante solista, batterista e animatore. Il gruppo dopo due anni circa accresce il suo organico diventando prima un quintetto, poi 7 elementi e successivamente 8 elementi e cambiando il nome, da Quattro stagioni a Reportage a Ciaope’.

Durante questi anni partecipa al Talentiere con Rita Pavone e Teddy Reno e vince semifinale e finale Regionale, e poi successivamente la semifinale Nazionale.

Negli anni ’80 costituisce un duo con il maestro Fabio Gandolfo (pianista) ed inizia a mietere un successo incredibile in giro per la Sicilia. Il duo spesso diventa trio con l’aggiunta di un sassofono e addirittura si trasforma in quartetto d’archi più voce solista in determinate occasioni.

Alla fine degli anni ’80 inizia la collaborazione con un Grande musicista e anche amico (Michele Pantaleo) il quale scrive per lui dei pezzi su misura.

Durante il 1989 lascia i Ciaope’, lascia anche Fabio Gandolfo e costituisce un trio con Stefania Chirco e Giacinto Renda dal nome (Powerillusi), lasciando la Sicilia e trasferendosi in Riviera Adriatica a Senigallia, poi Riccione, Treviso, per poi tornare definitivamente a Senigallia dove attualmente vive. L’anno dopo i Powerillusi diventano quartetto per l’ingresso di una altra voce femminile Sandra Certa.

Fra le canzoni scritte da Pantaleo, una dal titolo "Seguite attentamente le avvertenze" vince una selezione in una rete televisiva privata siciliana e nel 1992 diventa Sigla di Apertura della trasmissione televisiva CIAO-WEEK END in diretta su Rai Due e condotta da Giancarlo Magalli, Michele Mirabella e Heather Parisi.

Ancora nel 1992, partecipa da solo con "Nuvole basse" ed insieme ai Powerillusi con "Chico il gelataio" al Cantamare, Cufalu’ Rai Due e Rai Tre. Da solo vince il primo posto e con il gruppo ottiene il secondo posto.

Nel 2004, Antonio Bonafede viene chiamato dal maestro Davide Di Gregorio (Gloria Gaynor-Paolo Conte –Bocelli-Paolo Belli-Antonella Ruggero etc.) che lo inserisce come cantante solista nella sua Big band, la stessa band che accompagna la grande Antonella Ruggiero (ex Matia Bazar).

Nel 2006 Antonio Bonafede viene scelto come unico cantante solista, corista e coordinatore dei cori per la trasmissione Notti sul Ghiaccio in diretta su Rai Uno condotta da Milly Carlucci e Stefano Masciarelli.

Ritornando indietro nel tempo...
continuano le innumerevoli serate nelle migliori discoteche e locali d’Italia, quando nel 1996 insieme ai Powerillusi si inventa il Meneaito Beep Beep un ballo di gruppo latino-americano che diventa un successo in Italia e all’Estero. (in effetti nasce da un idea di Stefania)

Per esigenze discografiche il gruppo cambia nome da Powerillusi a Chaomama, intanto il Meneaito e’ richiestissimo, suonatissimo e soprattutto ballatissimo, tanto che lo ascolta la Telecom italia e lo sceglie per lo Spot televisivo Nazionale dei cordless Insip (estate, autunno e inverno 1996).

Il Meneaito Beep Beep viene anche utilizzato nella fiction televisiva Linda e il Brigadiere con Claudia Kool e Nino Manfredi e poi diventa anche la colonna sonora finale del film Panarea con Alessia Mertz.

Qualche mese dopo il Meneaito beep beep ,viene remixato e ne vengono fuori due versioni (El Nuevo Meneaito beep beep e lezioni di Meneaito)... successo strepitoso!!!

I Chaomama e l’allora casa discografica FLYING RECORDS producono altri dischi, che avranno successo all'estero.

Ospiti in innumerevoli programmi radiofonici e televisivi Nazionali, I Chaomama conoscono e collaborano con diversi artisti da Panariello a Marco Baldini, da Sebastiano Somma a Francesco Benigno,Demo Morselli, Renzo Arbore(con il quale sono ospiti a Quelli che il calcio) e tanti altri musicisti e cabarettisti di Zelig e Colorado.

Fra questi nasce l’amicizia con Dario Vergassola, e dopo qualche anno i Chaomama, trasformano un pezzo di Vergassola ("Non me la danno mai") in un Merengue cantato in spagnolo dal titolo "Y nunca me la dan" con il quale sono ospiti al Maurizio Costanzo Show Mediaset.

CONDIVIDI CON I TUOI CONTATTI!

Follow by Email
Facebook
Twitter
Pinterest